I miei piatti veloci: INTRO

Ho imparato a cucinare prima per piacere poi per necessità.
Ho avuto la fortuna di avere accanto persone che mi hanno ispirata, incuriosita, appassionata.

…mia nonna con i suo minestroni a km zero, fatti in pentola a pressione che dovevano sfamare me e i miei dieci cugini nelle lunghe estati in montagna. I fagiolini con la pancetta, la zucca cucinata col rosmarino.

…la mamma, con gli gnocchi fatti al sabato con le patate, il pomodoro e il basilico dell’orto e le crespelle con funghi e fontina cucinate in occasioni importanti.

…il mio amico Ivo, grande amante del buon cibo, un’alchimista  di sapori, che assaggia e cerca di replicare tutto, con intuito e passione per le cose buone e genuine. Da lui ho imparato a cucinare il pesce e a distinguere le pentole giuste da utilizzare per le varie pietanze.

…e poi lei, la mitica zia Rita, una di quelle zie che ti scaldano il cuore oltre che la pancia… avete presente quelle zie di una volta, quelle che oggi sono così rare, sempre disponibili, sorridenti, contente della vita… e brave in cucina, ma non solo, che ti insegnano le cose con naturalezza, senza gelosie per ricette affinate nel tempo, tramandate da suocere, zie, nonne…

Cucinare è una passione che va coltivata fin dalla scelta delle materie prime.
Nel mio caso però la passione va di pari passo con il poco tempo a disposizione e con la necessità di preparare ogni pranzo/cena per due adulti e tre bambine buone forchette.
Nel mio blog non troverete ricette super elaborate o raffinate con tanto di fiorellini commestibili e decorativi, o torte a tre strati con guarnizioni da opera d’arte.
Non le troverete perché non ho il tempo di farle, e perché credo che quelle siano territorio di casalinghe più esperte di me.

La mia quotidianità è fatta di piatti veloci, senza però togliere gusto e colore alle preparazioni. Ho attinto tanto dal ricettario di mamma, dalle esperienze di zia Rita, dalle ricette che ho imparato guardando, provando e riprovando.
E allora iniziamo…buon appetito!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *